Le cause di un Resident Evil più Action che Evil

ResidentEvilHD_Hero

ResidentEvilHD_Hero

Abbiamo visto come Resident Evil, una delle serie più giocate nel mondo dei videogames, abbia avuto un cambio di rotta durante il suo sviluppo, passando da quello che era considerato un survival horror ad un genere più incentrato sull’azione. Shinji Mikami, in un’intervista di IGN, uno dei siti più gettonati del web, ha motivato questo cambiamento, causato dal remake per Gamecube Resident Evil: Rebirth, il quale sembra non aver avuto molto successo.

Sembrerebbe quindi che, con Resident Evil 4, Mikami abbia voluto optare per l’azione, genere apprezzato dal pubblico, abbandonando così il survival: “Ho deciso di lavorare più sull’azione in Resident Evil 4. Sarebbe potuto essere più spaventoso e horror se il remake del primo capitolo avesse venduto bene”, ha dichiarato. Naturalmente, questa esperienza che Mikami ha avuto con il remake è probabilmente la causa che lo ha portato ad incentrare il suo nuovo IP, The Evil Within, su un ritorno alle origini, reinvestendo sulle ambientazioni e sulle atmosfere, degne di un vero survival horror, che avevano segnato i capitoli precedenti.

“Ho una specie di trauma persistente” ha detto, “poiché il remake di Resident Evil non ha venduto, molto più di quanto la gente possa pensare.”

Per ulteriori informazioni su The Evil Within, eccovi la lista dei nostri articoli inerenti al gioco.

Rezenik

Articoli Correlati:

About

You can leave a response, or trackback from your own site.

Commenta con Facebook

Leave a Reply

 

Designed by Oyun - For Green Hosting