Final Fantasy VII 15th Anniversary Stage

E anche quest’oggi, finito l’evento Square Enix incentrato sul 15esimo anniversario di Final Fantasy VII, eccomi qui a scriverne un po’. Purtroppo non ho potuto seguire bene l’evento, in quanto non avendo un account premium di Nico Nico per tutta la durata dello Stage continuavo a essere kickato fuori da account gold vari che continuavano ad entrare. Ad ogni modo, l’evento si è aperto con un bellissimo montaggio con scene da tutti i vari capitoli e spin-off di Final Fantasy VII, contornato da una medley di brani della colonna sonora riarrangiati (penso appositamente). Finito il video introduttivo entrano in scena i protagonisti di questo “Talk Show”, i doppiatori di Cloud Strife, Cait Sith e Zack Fair. Per quanto mi concerne i problemi sono iniziati già da qui, ovvero, per celebrare i 15 anni di Final Fantasy VII, mi sarei aspettato qualcos’altro che non una quarantina di minuti con i doppiatori che chiaccherano dei personaggi della serie, delle relazioni e comunque di cose che, tutto sommato, erano abbastanza banali. Oltre tutto, trovo che far partecipare i doppiatori, per celebrare i 15 anni dall’uscita del settimo capitolo della serie, sia una cosa al quanto fuori luogo, dato che originariamente non c’era neanche un doppiaggio (ovviamente) e quindi queste persone, non sono proprie di quel gioco che oggi si è provato, con scarsi risultati, a festeggiare.

Un dato interessante che ho potuto notare, è stata l’affluenza degli utenti su Nico Nico, se ieri infatti, per l’evento riguardante Final Fantasy XIII-3 Lightning Returns, erano presenti (per lo meno su internet), 20000 spettatori nei momenti di picco e 2100 prima dell’inizio della conferenza, oggi già nell’attesa dell’apertura del sipario erano online 8000 persone che, entro la fine dello Stage, erano diventate 43000. Questo è un fatto che dovrebbe dimostrare alla SE che sebbene la nuova saga abbia un certo seguito, lo zoccolo duro continua a essere la fanbase dei vecchi prodotti.

Alla fine dell’evento, tutti, e dico TUTTI, sul sito streaming si stavano lamentando per quanto avevano appena visto. Quello che ognuno si aspettava di vedere era la presenza per lo meno dello staff, che invece ha lasciato nella delusione generale.

Personalmente non mi aspettavo l’annuncio di un remake di Final Fantasy VII, la Square Enix ha già reso esplicito che non ha intenzione di fare una cosa del genere per parecchio tempo, ma quello che mi aspettavo era sicuramente qualcosa di piú, qualsiasi cosa, ma non 3 doppiatori che per ricordare la saga di maggior successo di questa Software House, chiaccherano per un’oretta scarsa.

A voi la parola

Apolide

Articoli Correlati:

Mauro "Shindeor" Piccillo

About

Nato a Pisa e trasferitosi successivamente in vari luoghi europei, Mauro trova la sua stabilità nei videogiochi e uno spiccato interesse per il Giappone, elementi che lo porteranno a una laurea in Lingua e cultura Giapponese (della quale non si pente affatto), un periodo di soggiorno prolungato su suolo nipponico e successivamente un Master in grafica 3D. Non ama parlare di se in terza persona, ma quando ce ne è bisogno è sempre pronto.

You can leave a response, or trackback from your own site.

Commenta con Facebook

Leave a Reply

 

Designed by Oyun - For Green Hosting