[PC GAME] Portal – Recensione

Portal_logo
Review of: Portal

Reviewed by:
Rating:
4
On agosto 1, 2013
Last modified:agosto 1, 2013

Summary:

La capsula di stasi si apre, metto a fuoco lo sguardo sulle pareti di vetro di una piccola cella e mi alzo in piedi, mentre una voce metallica saluta il mio risveglio…

Portal_logo

Così inizia Portal, un puzzle game in soggettiva della Valve, uscito nell’ormai lontano 2007. Nel gioco impersoniamo Chell, una ragazza che, suo malgrado, dovrà fare da cavia per una serie di test, introdotti di volta in volta da GLaDOS, un’intelligenza artificiale che non mancherà di commentare ogni nostra azione all’interno dei livelli, cercando di demoralizzarci, insultarci e denigrarci ogni volta che ne avrà occasione, e che a stento ci permetterà di trattenere una gustosa risata.

portal-3

Unica speranza di salvezza è la Portal Gun, una specie di “arma” capace di proiettare su alcune superfici dei portali dimensionali, capaci ti trasportarci dall’uno all’altro semplicemente passandoci attraverso. La caratteristica più interessante dei portali è la loro capacità di mantenere la quantità di moto durante il passaggio attraverso di essi. Lanciandosi da una piattaforma sopraelevata e sparando un portale dritto sul punto d’atterraggio, si sbucherà dal portale di uscita mantenendo la velocità di entrata. Ore e ore di puro divertimento con la fisica! :D Ma saltellare da un punto all’altro delle stanze o correre attraverso due portali messi l’uno di fronte all’altro a creare un lungo corridoio, non è il fulcro del gioco (anche se ho passato diversi minuti a correre inseguendo l’immagine riflessa di Chell e a ridere come un ebete).

portal

Ma ora, visto che ci viene promessa una torta alla fine del gioco, passiamo a vedere più in dettaglio le varie stanze di test!

Soffitti alti e pareti biancogrigio la faranno da padrone per tutta la durata della nostra avventura, avvolgendoci in un ambiente da laboratorio scientifico, asettico e letale. La grafica è abbastanza scarna e priva di pretese, ma contribuisce a dare la sensazione della camera di test. Le camere stesse non avranno mai particolari eccessivi, ma il tutto rende ottimamente la sensazione di labirinto opprimente anche se ci troviamo in una stanza di venti metri quadrati con un soffitto alto tre piani. Se all’inizio ci verranno spiegate le basi, come mettere dei cubi di metallo su degli enormi pulsanti per aprire le porte, e le prime meccaniche dei portali, presto ci troveremo ad affrontare ostacoli di natura leggermente mortale. Diamo quindi il benvenuto a passaggi obbligati su piattaforme sospese su pavimenti completamente sommersi nell’acido, sfere di energia vaganti, simpatiche torrette mitragliatrici che spareranno a vista e qualche altra trappoluccia che GLaDOS non esiterà a descrivere, vantandosi della sua nuova idea per farvi fuori, con tanto di disegnini esplicativi all’inizio di ogni livello.

portal_screenshot_1

Nel complesso, Portal è un gioco che davvero merita di essere esplorato fino in fondo. La meccanica di base dei puzzle è semplice: devo raggiungere la porta di uscita, ci sono i cubi per premere i pulsanti che la aprono e ho i portali per raggiungerla. Il COME farlo, però, è tutto un altro paio di maniche. Ci saranno livelli “semplici” e altri che ci faranno davvero sputare sangue e, nonostante il più delle volte esista più di un modo per raggiungere il nostro obiettivo, questo non è mai troppo scontato. A volte basterà solo ragionamento, altre volte invece saranno necessarie agilità con le dita e tempismo. Un difetto, magari, è che è troppo corto. Si finisce in poche ore, compresi i livelli avanzati; gli stessi che incontriamo durante il gioco, ma con un pizzico di cattiveria in più che li rende decisamente più ostici, accidenti a loro!

Ma il tutto, fiume di imprecazioni compreso, vale davvero la pena di essere vissuto e giocato per tutti quei particolari che riescono a trasformare le meccaniche di un FPS in un piccolo capolavoro.

Articoli Correlati:

About

You can leave a response, or trackback from your own site.

Commenta con Facebook

Leave a Reply

 

Designed by Oyun - For Green Hosting