Assassin’s Creed: era moderna o turismo storico?

Assassin's Creed

Assassin's Creed

I prossimi capitoli di Assassin’s Creed, ancora in lavorazione, presentano la possibilità di un’ambientazione moderna, ma lo sceneggiatore in capo Darby McDevitt ammette che il “turismo storico” è una delle principali attrattive della serie.

 Al Comic-Con, McDevitt ha detto che c’è sempre una possibilità per l’ambientazione moderna, ma se dipendesse interamente da lui una delle ere che sceglierebbe sarebbe sicuramente il Giappone Feudale.

“Penso che lo Shogunato sia un’era interessante” ha detto, “ma non dipende solo da una persona. Qualsiasi cosa faremo, la faremo favolosa.”

Vi ricordiamo che il prossimo capitolo della saga ad essere rilasciato sarà Assassin’s Creed 4: Black Flag, ambientato nell’era in cui i pirati spadroneggiavano nei Caraibi, ed in Europa uscirà il 31 ottobre.

 

RibesBianco

Articoli Correlati:

Irene "RibesBianco" Caroti

About

Nata a Firenze e trapiantata a Roma, si appassiona ai videogiochi fin da bambina, quando, complice un padre videogiocatore, inizia ad aprire il fuoco sui cattivi di Doom e Quake con grande soddisfazione. Crescendo mette giudizio e si dedica a lunghe sessioni di gioco su RPG e giochi strategici. L'altra grande passione di Ribes sono le lingue: da qui il suo ruolo di traduttrice di EIR, nonché quello di grammar nazi ufficiale all'ennesima potenza.

You can leave a response, or trackback from your own site.

Commenta con Facebook

Leave a Reply

 

Designed by Oyun - For Green Hosting