Cina pronta a togliere il divieto alle console

Li Keqiang

Li-Keqiang

 

Il governo cinese sta seriamente pensando di rimuovere il divieto per quanto riguarda la commercializzazione di console di gioco; con l’appoggio del nuovo premier Li Keqiang, il cambio di politica spezzerebbe il ban che dura ormai dal 2000.

A portare la notizia è il giornale South China Morning Post, che rivela inoltre l’iniziale apertura soltanto a Sony e solo nella zona commerciale di Shanghai. Ancora non sappiamo quando effettivamente il divieto sarà revocato, ma la decisione va di pari passo alla politica internazionale del nuovo premier il quale ambisce a rafforzare l’economia del paese e consentire a nuove imprese di stabilirsi in territorio cinese. I bassi costi di manodopera e la funzionalità economica cinese potranno essere un ottimo incentivo per le industrie videoludiche ad approdare in Cina.

Rain

Articoli Correlati:

About

Amante dei videogiochi di nicchia e della natura, il mio scopo è trovare la vera essenza dei titoli che gioco attraverso analisi filosofica, musica ed emozioni.

You can leave a response, or trackback from your own site.

Commenta con Facebook

Leave a Reply

 

Designed by Oyun - For Green Hosting