Darkstalkers Resurrection – Hsien-Ko, Donovan e altre novità da Famitsu!

Darkstalkers

Parecchie novità oggi per Darkstalkers Resurrection della Capcom. Famitsu ha infatti pubblicato un articolo focalizzato su due eventi per il lancio del gioco, che in Giappone non sarà distribuito solo digitalmente come in occidente. Il lancio del gioco nel paese d’origine avverrà il 14 Marzo 2013, per cui si può evincere che qui non sarà reso disponibile prima (ma ci si può sbagliare!).

I 2 eventi saranno rispettivamente al Sofmap di Akihabara a Tokyo il 16 Febbraio (Sabato) dalle 13:00 alle 17:00 e al Sofmap di Namba a Osaka il 23 Febbraio (sempre Sabato) allo stesso orario. Mi rendo conto che per il lettore medio questi eventi sono un po’ fuori mano, però non si sa mai!

Parliamo quindi di alcune caratteristiche di questa release che da nuova linfa a una serie parecchio “Retro“. In Darkstalkers Resurrection sarà possibile scegliere di giocare con quattro tipologie di schermo differente. E’ una scelta abbastanza interessante, in quanto il giocatore potrà decidere se combattere con lo schermo Normale, Wide, Arcade Cabinet o Over The Shoulder. Mentre le prime 3 modalità sono abbastanza comprensibili e tutto sommato consueto, quello che trovo più particolare è proprio la possibilità di intraprendere un combattimento “Over The Shoulder”, prospettiva che ultimamente sta prendendo sempre più piede, in cui per l’appunto si vede, oltre che lo schermo di gioco vero e proprio anche la cabina di gioco arcade.

Nel gioco saranno presenti anche Challenge, in cui gli utenti saranno invitati a impadronirsi di tecniche e abilità con naturalezza. Altra caratteristica presente sarà ovviamente una ricchissima Gallery di Artwork che si potrà riempire comprando immagini con i punti ottenuti da sfide e altre modalità.

Finiti quindi gli aggiornamenti dal Giappone (grazie a Famitsu), eccoci a presentare i personaggi della quinta settimana di Bio rilasciate dalla Capcom. Questa settimana è il turno di Hsien-Ko e Donovan!

 

Hsien-Ko

 Darkstalkers Resurrection - Hsien Ko

Hsien-Ko e sua sorella gemella, Mei-Ling, nacquero in un villagio Cinese nel diciottesimo secolo. Cresciute in una famiglia di spiritualisti, il loro addestramento cessò bruscamente quando il villaggio venne attaccato dai Darkstalkers. Per proteggere le figlie, la madre si sacrificò permettendo loro la fuga anche se, così facendo, la sua anima rimase intrappolata nell’oscurità.

Hsien-Ko e Mei-Ling si decisero quindi a tentare di salvare l’anima della madre, usando una tecnica spiritualista proibita detta “Igyo Tenshin no Jutsu” che trasformò Hsien-Ko in uno jiang-shi, un vampiro cinese. Per non far perdere la sanità mentale alla sorella, Mei-Ling si trasformò in un sigillo di carta che cominciò a fluttuare davanti alla faccia di Hsien-Ko.

Insieme, le due cominciarono a cerca di male per eradicarlo e salvare l’anima della madre dalle tenebre.

  

Donovan

Darkstalkers Resurrection - Donovan

Donovan Baine nacque da una madre umana e un padre vampiro sconosciuto. A causa del suo sangue maledetto, lui e sua madre erano pariah nel villaggio. Sin da giovane, Donovan faticava a mantere il controllo con il suo lato umano. Un giorno, quando era ancora piccolo, perse il controllo e massacrò tutto il villagio, inclusa sua madre.

Avendo perso tutto, Donovan partì, in cerca di pace. Si convertì al Buddhismo per trovare qualche sembianza di illuminazione, ma dopo un decennio, era ancora perso. Dopo essersi rimesso in viaggio, Donovan incontrò una bambina fredda e insensibile, Anita. Capì che aveva la stessa maledizione addosso.

Insieme ad Anita e la Dhylec, una spada vivente che tovò sulle montagne Tibetane, si dedicò a eradicare l’oscurità dalla faccia della Terra.

  

Darkstalkers Resurrection è previsto in uscita per il primo trimestre del 2013 su Playstation 3 e Xbox 360 tramite download via Playstation Network e Xbox Live

Articoli Correlati:

Mauro "Shindeor" Piccillo

About

Nato a Pisa e trasferitosi successivamente in vari luoghi europei, Mauro trova la sua stabilità nei videogiochi e uno spiccato interesse per il Giappone, elementi che lo porteranno a una laurea in Lingua e cultura Giapponese (della quale non si pente affatto), un periodo di soggiorno prolungato su suolo nipponico e successivamente un Master in grafica 3D. Non ama parlare di se in terza persona, ma quando ce ne è bisogno è sempre pronto.

You can leave a response, or trackback from your own site.

Commenta con Facebook

Leave a Reply

 

Designed by Oyun - For Green Hosting