Lightning Returns – La traduzione completa dell’intervista di Famitsu

Kitase, Abe, ToriyamaEcco per voi tradotta l’intervista di Famitsu ai personaggi più “importanti” dietro lo sviluppo di Lightning Returns Final Fantasy XIII, ultimo capitolo della celeberrima serie della Square Enix, in uscita per XBOX 360 e Playstation 3 nel corso del 2013. Nell’intervista vengono affrontate tematiche molto importanti riguardo al nuovo videogioco quali sistema di combattimento, gameplay, personaggi e altro ancora. Essendo ovviamente un gioco ancora in sviluppo sono purtroppo molti anche gli aspetti su cui gli sviluppatori non hanno potuto pronunciarsi, ma avremo senz’altro risposte a breve.

Spero che sia di vostro gradimento, a presto!

Dopo l’evento per l’anniversario di Final Fantasy tenutosi nel Settembre 2012 in cui è stato presentato il gioco, avete ricevuto responsi dagli utenti?

 

Kitase:  Dopo l’evento li abbiamo ricevuti sia sul sito ufficiale che sulla pagina di Facebook, anche da occidentali tramite commenti su Facebook. Questa quantità di responsi dal mondo intero fino ad ora non è mai stata raggiunta.

Che genere di commenti erano?

Kitase: Spesso erano del genere “Vogliamo vedere un trailer subito” o “I personaggi introdotti fino ad ora che fine faranno?”. Alcuni hanno chiesto anche chi l’avrebbe tradotto! (Ride)

Riguardo ai personaggi dei capitoli precedenti infatti, che fine faranno? Vi prego rispondete! (ride)

Kitase:  Me l’aspettavo! (Ride) L’unico personaggio giocabile sarà Lightning, Gli altri personaggi sono presenti in quanto collegati a certi episodi nel corso della storia. Essendo questo l’utimo capitolo della storia di Lightning vorrei andare incontro alle aspettative degli utenti, con un sistema finale molto soddisfacente.

Tra le foto presentate al pubblico, si può vedere che sarà ancora presente Chocorina nella funzione di negoziante.

Toriyama:  Sarà ancora presente per aiutare i giocatori, ma stavolta la sua funzione sarà un po’ differente.

Abbiamo aspettato anche informazioni sugli altri personaggi. Ancora una volta dobbiamo chiedere quindi, ci potreste dire qualche concept di questo capitolo?

Kitase: Essendo iniziato con “FFXIII”, il mondo ha continuato ad allargarsi con “FFXIII-2″ tramite DLC e Romanzi. In quanto mondo in espansione, c’è “LRFFXIII”. Questa è un’idea nata già da “FFXIII-2″, far apparire ancora Lightning, però cambiandone il Design, rendendola sempre “fresca”. Inoltre discutendo sul come “mostrare” Lightning, il suo ritorno è diventato l’unico concept. Per questo non è “FFXIII-3″ ma “LRFFXIII”.

E’ stata già presentata al pubblico la veste nuova di Lightning.

Kitase:  L’armatura di “FFXIII-2″ era stata disegnata da Isamu Kamikokuryo (Art Director) ma per il capitolo finale il Character Design è stato eseguito da Tetsuya Nomura.
Toriyama: Avevo detto a Nomura che volevo qualcosa che per l’ultima battaglia di Lightning rendesse la sua forza, ancora di più che rispetto ai precedenti capitoli. Poichè aveva ripreso i colori chiave di “FFXIII”, il rosso e il bianco, basandomi su quello, ho suggerito di dare più enfasi al rosso. Alla fine, invece di esserci solo l’impatto del rosso nei contorni, il risultato è stato bilanciare il bianco e il rosso facendo metà e metà.

Nelle scene di combattimento gli occhi si rivolgeranno alla schiena di Lightning che è molto scoperta! (Ride)

Toriyama:  I vestiti di questo capitolo, se ci si muove o si sta fermi, danno un’impressione completamente differente. La mantella, poichè muovendosi svolazza, da un effetto meraviglioso. La prima volta che l’ho vista in movimento ho detto “Ma li è scoperta! Sta facendo hirarizumu!(nota sotto)” (Ride)
Non è “Chirarizumu”, è “hirarizumu”! (Ride). All’inizio si parte con questo vestio, ma dopo è possibile cambiare a proprio piacimento? [Nota del traduttore: Chirarizumu in giapponese signifa l’arte di mostrare brevemente qualcosa e.g. mutandine (testuali paroli del dizionario), qui stanno giocando quindi con la hirahira che vuol dire svolazzare a causa della schiena scoperta di Lightning]

Toriyama Si. Stavolta Lightning ha il ruolo di “Liberatrice”. Questo abito è quello della “Liberatrice” fatto dagli dei.

“Liberatrice”?

Toriyama:  La storia inizia da 13 giorni prima della fine del mondo. Il mondo va incontro alla propria fine, ma contemporaneamente si va anche verso la nascita di un nuovo mondo. La “Liberatrice” è una persona a cui è stato assegnato dalla dea del cristallo, Buniverze , il ruolo di guidare le anime delle persone verso il nuovo mondo.

Nel capitolo precedente Lightning era un cavaliere per la dea Etro ma ora incarna la volontà di Buniverze, giusto?

Toriyama: Si. Nella “Leggenda dei Cristalli” collegata al mondo dell’opera appaiono altre divinità, ma nella Saga di Lightning (Che va da “FFXIII” fino a questo capitolo finale), Buniverze è l’ultima divinità .

 

Il continente delle persone che vivono silenziosamente per centinaia di anni, la città della luce Luxerion

A Luxerion, c’è un’organizzazione ostile alla liberatrice giusto?

Toriyama:  Nel mondo che ha già cominciato a essere inghiottito dal caos, sui pochi luoghi rimasti è costruito il mondo “Novus Partus”, il palcoscenico. Qui ci sono 4 continenti, fino alla fine del mondo, con i propri pensieri e aspirazioni, i continenti cambieranno. Su uno, la città Luxerion, abitano le persone che aspettano la fine in silenzio. Qui avvengono degli omicidi, da parte di un’organizzazione criminale, che mirano alla Liberatrice  ma a cui si oppongono i fedeli di Buniverze.



La liberatrice è solo Lightning?

Toriyama: Si, ma non per questo tutti sanno che è lei.

E succedono incidenti mirati ad attirare l’attenzione di Lightning?

Toriyama:  Già. Su ogni continente cambia un po’ il genere di storia, quella di Luxerion, comparata ai FF visti fin’ora introduce un elemento di mistero più mirato per gli adulti. Questo è anche per introdurre il concetto di cosa succederebbe se in un mondo che va verso la deriva, cominciassero ad accadere degli omicidi volti ad accelerare la fine.

Sicuramente, le persone di questo mondo vivono centinaia di anni dalla fine del capitolo precedente.

Toriyama:  Circa 500 anni dopo ma avendo una mentalità praticamente paralizzata, non si rendono conto del tempo che è passato. In questo mondo il cerchio della vita degli umani si è fermato, non nascono persone. Le persone che non sono riuscite a sopportare questa condizione, ormai sono state eliminate.

 

Le persone sanno che mancano 13 giorni alla fine del mondo?

Toriyama:  Sanno che stanno andando verso la fine, ma non quanto poco manchi.

Luxerion è il luogo in cui comincia la storia?

Toriyama:  Nella opening appaiono scene di altri luoghi, ma tra i quattro continenti l’esplorazione iniziale sarà a Luxerion. Attualmente stiamo ci stiamo avvicinando al completamento della mappa,  stiamo incorporando molti elementi nel gioco.

Quali altri continenti ci sono?

Toriyama: Hee… (Ride). Abbiamo già presentato l’immagine completa del mondo quindi tutte le caratteristiche dei continenti possono essere letti dal sito mi pare. A breve sarà completata anche una mappa di tutti i continenti, aspettate un po’ vi prego!

 

A Luxerion ci sarà una monorotaia pare, ma finita la storia di quel continente, sarà possibile usarla per andare al prossimo continente?

Toriyama:  Anche senza completarlo, ci si può muovere liberamente. Anche senza monorotaia, lo spostamento è previsto anche a piedi. Con la monorotaia è più veloce, ma anche se è difficile si può fare anche a piedi. (Ride)

 

Ci saranno i Chocobo?

Toriyama:  Ci saranno anche dei continenti in cui ci si può spostare usando i Chocobo.

Stavolta ci saranno nuove azioni, ad esempio la possibilità di usare dei pali, la differenza di elevazione nella mappa e pare che avrà anche più rilievo la ricerca nella città.

Abe:  Riguardo alle nuove azioni, potendocisi spostare liberamente nella città è aumentata la parte “giocabile” della mappa. Creando la città abbiamo cercato il più possibile di rendere raggiungibile ogni cosa che si potesse vedere. Fin’ora ci siamo concentrati sul mostrare bei panorami, sacrificando elementi di gioco ma stavolta è possibile andare in luoghi che vogliamo vedere entro i limiti del possibile.

 

Pare che i tesori saranno nascosti in luoghi difficili da trovare

Abe: Si. Anche questa parte è difficile! (Ride) Per arrivarci è necessario saltare, arrampicarsi, usare i pali e altre azioni del genere.

In questo gioco, passati i 13 giorni, il tempo del mondo arriva a 0 e il gioco finisce, quindi il tempo per compiere le azioni è limitato. Se si prova a esplorare tutto o si è impazienti si può finire per….

Abe:  Si deve andare per tentativi.

Toriyama:  Quando ho presentato il modello α all’anniversario di Final Fantasy, poichè l’esplorazione avviene mentre il tempo sta diminuendo, ho sentito una certa impazienza. Ora, il sistema è cambiato, perciò tramite alcune azioni e combattimenti il tempo rimanente aumenta. Facendo Quest e Battaglie positive, aumenta il tempo che può essere utilizzato.

 

Combattimenti che utilizzano il Power Up “ATB Eccezionale” (Nome Temporaneo)

Ho visto l’ultimo video e, rispetto a quella vista in precedenza, la UI dei combattimenti è cambiata.

Abe:  non possiamo parlare dei dettagli, ci stiamo ancora lavorando.

Toriyama:  Ad ogni modo, Lightning sarà l’unico personaggio utilizzabile in battaglia, per accentuare la sua abilità sono stati inseriti nuovi effetti e movimenti. Penso che vi risulteranno più nuovi di quanto non immaginiate.

Alla presentazione si era parlato di elementi Action che potenziano, è ancora possibile fare questi aggiustamenti?

Toriyama:  Nella battaglia sono presenti elementi Action quali il movimento, l’uso di abilità e la direzionalità, ma al momento rispetto alla ATB sia di FFXIII e FFXIII-2 ci sono stati ulteriori progressi che continuano a essere in corso. Abbiamo dato a questo sistema il nome temporaneo di “ATB Eccezionale”. (Ride)

  

“ATB e… Eccezionale”?! In che modo è eccezionale? Rallenta la velocità in modo straordinario?

Kitase:  Forse è la cosa che si avvicina di più. (Ride)

Toriyama:  Ancora non possiamo parlare dei dettagli ma diciamo che è “il modo in cui il gioco vede la barra ATB”. I comandi, vengono utilizzati inserendo direttamente le abilità nei pulsanti, raggruppando così le abilità, ci si avvicina di più verso l’Action e ai Battle Commands.

E questo avvicinarsi all’Action e ai Battle Commands, cosa vuol dire?

Abe:  Includendo i parametri e le abilità, si fanno dei set. Ad esempio, si può fare un sistema di combattimento che ha come obiettivo quello di aumentare gli HP in battaglia impostando le abilità che hanno quello come effetto, ci sono anche abilità più Action con l’effetto di alzare la difesa. I giocatori possono cambiare i settaggi su un’ampia scala per modificare la difficoltà e andare incontro ai propri gusti.

Anche la guardia e l’evasione se non stanno in un set non si possono usare. Per usarle o meno pare che bisognerà decidere se occupare uno slot quindi.

Abe:  Anche con i capitoli precedenti, le persone che avevano familiarità potevano combattere usando bene il “Defender”. Anche stavolta, se si può usare bene la Guardia, si può combattere senza problemi contro avversari forti. Le persone che hanno paura possono utilizzare le abilità per aumentare gli HP, con la sezione della customizzazione si può coprire tutto.

 

Quindi anche se si è negati per gli Action va bene! A proposito, stavolta Lightning potrà muoversi liberamente, ci sono debolezze rispetto a quanto prodotto fin’ora?

Abe:  Ci sono ci sono. Più che Lightning è problematico il comportamento dei nemici. Abbiamo le conoscenze dei movimenti di base delle opere precedenti, ma per quanto segue dobbiamo ancora lavorare.

Inoltre, costruire il nuovo Battle System, è difficile?

Abe: Stiamo ancora pensando a come creare un bel modo per integrare il sistema di Chain e Break.

Riguardo al Chain & Break, al momento della presentazione già ne parlavate dell’esistenza dei Break no?

Abe:  Per ora possiamo dire No Comment? (Ride dolorosamente)

Toriyama:  Possiamo dire poco… Fino ad ora effettuare un break, fermando la barra dei Chain degli attacchi collegati, era una strategia di combattimento. Stavolta, sebbene si effettui un break, sono necessarie altre condizioni.

Anche il Break va avanti. Nello scorso capitolo, nei combattimenti con alcuni Boss erano presenti le Cinematic Action (premendo i tasti mostrati sullo schermo si effettuavano delle azioni), stavolta ci saranno?

Abe: Non ci saranno.

E mosse speciali come le Scene Drive?

Abe:  Una specie si. Le stiamo inserendo.

In precedenza si era parlato della possibilità di equipaggiare Lightning con armi che le modificano le azioni giusto?

Abe:  Ci sono state delle piccole modifiche. E’ possibile inserire delle armi che cambiano un po’ la forma.

Negli scorsi capitoli c’erano anche armi da fuoco che cambiavano forma, stavolta ci saranno armi a lungo raggio?

 

Abe:  Ci sono solo armi da combattimento ravvicinato. Il combattimento a lungo raggio si svolgerà con delle magie. La magia non sarà qualcosa di completamente originale, ma sarà rinnovata da quella della serie.

Quindi, nell’ambito del Sistema di Combattimento, cosa è pronto?

Abe:  Con il sistema “ATB Eccezionale”, il sistema di combattimento è già fatto per metà. Per ora dobbiamo completare il sistema Chain&Break e migliorare alcune cose.

Toriyama:  L'”ATB Eccezionale” è veramente interessante. Basta guardare quello per dire “Ah ok, il combattimento è a posto.”

Kitase:  Negli ATB precedenti si poteva attaccare quando la barra era piena, come una specie di sveglia. Nel prossimo “ATB Eccezionale”, appena si pensa a qualsiasi abilità, si può usare subito. Non bisogna aspettare fino alla fine del turno completo. E’ realistico e strategio, ho veramente pensato che fosse un’ATB eccezionale! Nei capitoli precedenti il party era di 3 persone, ma le operazioni di 2 personaggi nei combattimenti erano eseguite dalla IA. Stavolta essendoci solo Lightning, potrebbe sembrare di star controllando meno personaggi, ma in realtà si ha la sensazione di controllarne di più.

Toriyama: Si è molto impegnati! (Ride)

Nelle scorse ATB sebbene si usasse completamente la barra accumulata, mentre si ricaricava si poteva usarne anche solo una parte. Questa cosa non è cambiata?

Abe: Si, non è cambiata. Però dovrete ancora aspettare un po’ per i dettagli! (Ride)

 

Riguardo ai risultati della cattura dei mostri

Nelle versioni precedenti, persino nelle città si potevano incontrare mostri in luoghi in cui si accumulava qualcosa tipo nebbia nera giusto?

Abe:  Si, possono uscire anche se non ci se ne accorge, è un po’ stressante. Quando ci sono nemici, poiché non viene prodotto alcun suono particolare, si può combattere con i nemici che si accorgono di noi.

A seconda che sia giorno o notte i nemici cambiano giusto?

Abe: Cambia il genere di nemici che si incontrano. Possono essere anche gli stessi ma magari in numero differente se è notte per esempio.

Toriyama:  Si, fondamentalmente di notte tendono a diventare più forti. Oppure nei luoghi con “Fuoriuscita di Caos”, anche se non c’è la differenza tra giorno e notte, i mostri saranno comunque più forti.

Ci sono anche questo genere di eventi quindi.

Toriyama:  Nelle opere precedenti, a seconda di dove si andasse nella mappa c’erano cose del genere, stavolta poichè si esplora più volte anche solo un continente, questo cambia, e questa è la sensazione che viene data.

Nelle schermate presentate all’evento per l’anniversario di Final Fantasy è stato presentato il mostro umanoide “Anubis” e uno meno familiare dal pelo nero.

Toriyama:  Mostri dal pelo nero… c’è una specie di incrocio tra un topo e un pipistrello, è uno dei mostri più diffusi di questo mondo. (Ride) Abe lo aveva chiamato “Pipistrello dal pelo nero”, ma ultimamente lo abbiamo rinominato ufficialmente “Gappul”.

 

Come è questo nuovo genere di nemici?

Toriyama:  In FFXIII-2 i mostri potevano diventare compagni, quindi erano molti, ma stavolta l’accento è posto sui diversi modi di cattura, sono abbastanza da poter distinguerli quando si vedono, dicendo “Ah, questo è quel tipo!”. Ce ne saranno circa la metà, ma nuovi.

Abe: Rispetto al numero, abbiamo preferito concentrarci sulla mentalità dei nemici.

Piuttosto, la distanza dai nemici e la portata delle armi, influisce sui combattimenti?

Abe:  A dire il vero no. Ad esempio se si sceglie “Attacca”, fino a quando non viene effettuato l’attacco, il movimento è automatico. In battaglia i comandi vengono convertiti a seconda della situazione, in questo modo ci si può concentrare su quello che è più importante. Dover pensare anche a distanza e raggio sarebbe stato troppo complicato. Così ci si può concentrare sull’osservazione del nemico e sulla strategia migliore.

Quindi è necessario osservare bene quando un nemico fa qualche movimento particolare  o quando non funziona un attacco.

Abe: Si. Ad ogni modo i mostri grandi distinguono le persone che sanno come affrontarli da quelle che non sanno farlo.

 

Non si può vedere tutto con un solo playthrough

L’equipaggiamento e le armi di Lightning quindi saranno molte, ma si possono comprare in negozio?

Toriyama: Già. Nel gioco c’è un luogo grande, ma nella città sono presenti tanti tipi di negozi. Sono legati a tutte le cose quotidiane delle persone, alcune sono anche collegate al sistema di gioco.

Abe:  Inoltre si possono anche prendere i materiali per creare oggetti.

Toriyama:  All’equipaggiamento si potrà anche cambiare il colore e fare molte altre customizzazioni, anche minute. Lo stesso oggetto, più viene portato avanti dal giocatore e più impressioni avrà. Una volta che si apre il menu della Customizzazione il tempo passa senza neanche accorgersene. (Ride)

Quando si apre il menu, cosa succede al tempo di gioco?

Abe:  Ovviamente si ferma! (Ride) Si può customizzare senza problemi!

Meno male! (Ride) Nell’ultimo trailer Lightning indossava degli occhiali da sole, si può fare anche quello?

Abe:  Ci sono decorazioni come quella. Ci sono anche oggetti scherzosi. (Ride)

Il sistema di crescita di Lightning come funziona? Sono abbastanza curioso.

Abe:  Come risultato delle Quest e dei salvataggi delle persone cresce.

I risultati delle battaglie non influenzano? I combattimenti non hanno meriti?

Abe:  Sconfiggendo i nemici si possono fare molte cose come rafforzare l’equipaggiamento. Inoltre si possono ottenere punti per usare al meglio il tempo. Non posso dare più dettagli…

Quindi il punto principale delle battaglie sarà ottenere prolungamenti di tempo e migliorie per gli oggetti. Pensate che ci saranno mini-game?

Abe:  Per ora no. Stiamo ancora rafforzando le Quest. Una volta fatto quello non penso avremo modo.

Toriyama:  LRFFXIII cambia molto da playthrough a playthrough. Cosa succede di volta in volta è a discrezione del giocatore. Con FFXIII e FFXIII-2 il sistema di combattimeni di base era essenzialmente lo stesso già costruito con FFXIII ma questa volta stiamo cambiando tutto il design, prima ancora dei mini-giochi dobbiamo concentrarci su rafforzare le basi del gioco.

Già. Comunque, se non si riesce a finire il gioco entro il tempo stabilito, da dove si rinizia?

Abe:  Fondamentalmente dall’inizio. Avendo le cose prese fino a quel punto si rinizia la sfida con un piccolo passo avanti.

Anche le persone negate agli inizi quindi accumulando le cose riusciranno a finire il gioco. Forse la prima volta non si può arrivare fino al 13esimo giorno della fine del mondo?

Abe:  Penso che ci saranno persone che ci riusciranno!

Toriyama:  La versione di ora non si può completare subito. Con la storia dei continenti, con ogni singola giocata non si può che arrivare a 3-4 giorni.

State ancora lavorando comunque. Al momento a quale percentuale del lavoro direste di stare?

Abe: All’incirca sul 25-30%. Con lo sviluppo di ora arriveremo rapidamente nella seconda metà, ma per ora stiamo intorno a questa percentuale.

Aspettiamo ansiosamente notizie! Un ultimo messaggio per gli utenti per favore.

Abe:  Questo gioco sarà mezzo Action e mezzo RPG, sarà un po’ confusionario a volte però ci stiamo lavorando con tutte le forze! Come un RPG si potrà interagire con tantissime persone, ma come un Action ci saranno tantissimi elementi in Real Time. Vogliamo provare ad inserirci tutti gli elementi e l’ampiezza di un RPG. Stiamo ancora sentendo responsi per il sistema “ATB Eccezionale”, e per quando siamo riusciti a fare fin’ora con il gioco, stiamo ancora rafforzando i contenuti e ne vogliamo parlare tantissimo!

Toriyama:  Con FFXIII-2 il mondo continuava ad ampliarsi con i DLC, ma con LRFFXIII il gioco sarà completo in un solo pacchetto. Con il ritorno di Lightning vi abbiamo mostrato anche un abito nuovo, ma da ora ce ne saranno tanti altri da mostrarvi, quindi state attenti!

Kitase: Finalmente comincio a poter vedere almeno una parte dei pensieri che hanno portato al titolo “Lightning Returns”. In quanto ultimo titolo della serie FF, spero che tutti i giocatori siano pronti alle novità. Ovviamente non sono solo novità, ci sono anche luoghi e personaggi già introdotti nella storia, mi assicurerò che tutti siate soddisfatti. Mi raccomando, continuate ad attendere.

 

Articoli Correlati:

Mauro "Shindeor" Piccillo

About

Nato a Pisa e trasferitosi successivamente in vari luoghi europei, Mauro trova la sua stabilità nei videogiochi e uno spiccato interesse per il Giappone, elementi che lo porteranno a una laurea in Lingua e cultura Giapponese (della quale non si pente affatto), un periodo di soggiorno prolungato su suolo nipponico e successivamente un Master in grafica 3D. Non ama parlare di se in terza persona, ma quando ce ne è bisogno è sempre pronto.

You can leave a response, or trackback from your own site.

Commenta con Facebook

Leave a Reply

 

Designed by Oyun - For Green Hosting