I miei primi passi su Guild Wars 2

 

Salve a tutti, lettori di EIR! In questo post parlerò del tanto atteso Guild Wars 2 in maniera diversa, ovvero da un punto di vista prettamente personale, senza fare notizia o dare informazioni esterne. Purtroppo non mi è stato possibile farlo per un po’ di tempo, essendo il gioco uscito in agosto, e nonostante io lo abbia comprato pochi giorni dopo rispetto al day one. Da pochi giorni ho finalmente un nuovo notebook e mi sono potuto cimentare in questo MMORPG non senza difficoltà: oltre al fatto che il computer precedente neanche riusciva a farlo girare in modalità best performance (tutto low), con questo nuovo Asus N56VZ ho dovuto seguire le istruzioni del team di Arenanet per farlo girare in qualunque modalità. La scheda grafica usata è una Geforce GT650m, ed avevo sbalzi enormi di fps con qualsiasi impostazione, ma fortunatamente, grazie al team di GW2, ora riesco a giocare in modalità Best Performance (tutto high) con 40 fps ed oltre. Partiamo quindi dalla grafica: devo dire che è veramente ottima, essendo anche uno schermo Full HD, e consiglio a chiunque voglia giocarlo di propendere verso un computer di fascia medio-alta, perchè in bassa performance perde molto, e non si notano tutti i minimi dettagli ambientali (parlo soprattutto di ombre e riflessi).

 

Personalmente ho scelto un Sylvari, essendo amante della natura incontaminata, quindi mi sono fatto un’idea solo della Caledon Forest, curata benissimo in alcune parti e meno in altre, tanto che spesso la differenza tra impostazioni medium ed high è molto bassa; sono rimasto particolarmente colpito dalla cura nella realizzazione di personaggi e mostri, ed anche qui la qualità si nota solo spuntando l’opzione high resolution per i personaggi: i Sylvari sono anche molto particolari come aspetto, ed è una gioia vederli in alta risoluzione. Ancora non posso parlare per altre razze e luoghi, non avendo visitato molto e non avendo incontrato molti utenti. La mia esplorazione del mondo attualmente si attesta sul 5%, e credo di aver quasi completato la foresta, anche se non è nulla rispetto a tutto il resto; non so quante ore ho giocato, ma se questo è il ritmo, e guardando la mappa completa, mi aspetto di impiegare mesi per visitare tutto (ipotizzo che alcune parti non siano visitabili e lo saranno tramite espansioni).

 

Se si considera anche il mondo subacqueo, che raggiunge livelli epocali di bellezza visiva in alta risoluzione, direi che non riuscirò mai a percorrere tutto. Visitare la foresta è stata una bella esperienza, e credo che pochi MMORPG riescano a rendere una tale quantità di dettagli e situazioni diverse come in GW2; qui infatti non si tratta semplicemente di esplorare, ma ci si può imbattere spesso in eventi in tempo reale che in pochi attimi trasformano una tranquilla passeggiata in azione frenetica: imboscate di mostri, boss di zona che spuntano fuori dal nulla, npc da salvare e chi più ne ha più ne metta! Questi eventi offrono punti karma che possono essere scambiati per equip più potente di quella che si trova nei normali negozi e della maggior parte dei drop; in GW2 il fulcro non è quindi farmare per accumulare soldi ma cooperare con altri utenti per completare questi eventi che cambiano situazioni ambientali e consentono di potenziarsi. Un “problema” che affligge gli eventi è la loro frequente ripetizione all’infinito, per dare modo a tutti di farli almeno una volta e per accumulare più punti karma, anche se spesso non sono da me graditi in quanto mi distraggono da altre missioni. Questo almeno per quello che ho visto, poi non so se esistono dungeon od altre modalità più simili al classico PVE. Altra caratteristica importante per il potenziamento è il crafting, dove si hanno a disposizione reparti all’interno delle città più grandi per fondere oggetti o ricavare materiali da equip possedute: dico potenziamento perché sia la raccolta di materiali che il crafting donano punti esperienza; interessante anche il sistema delle sfide, che offrono un’alternativa alla semplice sconfitta sistematica di mostri: se si uccidono ad esempio un tot di mostri di un certo tipo o con una certa arma, si completano sfide giornaliere o settimanali che ricompensano con maggiori punti EXP. DIcevo di aver scelto un Sylvari, e per affezionamento alla classe ho scelto il Thief (che banale XD), che utilizza coltelli, pistole e spade (arpioni e fiocine sott’acqua); quindi ho di certo avuto la possibilità di testare diversi tipi di combattimento ed osservarne le dinamiche, veramente realistiche e con più possibilità rispetto al primo GW: scontri ravvicinati con due pugnali, molto letali e rapidi, che consentono di attaccare schivando contemporaneamente le mosse del nemico, scomparendo e rotolando in tutte le direzioni. Una volta lontani dal nemico ho potuto switchare velocemente l’equipaggiamento per passare alle doppie pistole finendo il nemico senza che avesse la possibilità di avvicinarsi.

 

Non c’è più quella rigidità classica di GW1 e di molti altri MMORPG dove si è costretti a stare fermi mentre si attacca e dedicarsi meramente a scegliere le abilità da usare: qui abbiamo un combattimento tattico e curato dove ogni colpo può essere analizzato e le sorti di una battaglia rovesciate grazie ai riflessi ed alle capacità di movimento ed elusione. Le abilità si apprendono combattendo e variano in base alle varianti di armi usate esempio (doppi pugnali,pugnale e pistola,spada e pugnale ecc.). Ho sbloccato anche abilità di recupero e di circostanza, in aggiunta a quelle normali ed ottenibili acquisendo punti abilità (comprendono abilità curative che tutte le classi hanno data la mancanza dell’healer). Il nostro personaggio presenterà anche dei tratti, aumentabili spendendo punti, che aumenteranno determinate capacità fisiche; di questo potrò parlare meglio andando avanti. Una cosa che ho notato però è che molto spesso è difficile rimanere in piedi contro più mostri, la capacità curativa è appena sufficiente e nonostante sia possibile sferrare attacchi finali che possono consentire di auto rianimarsi se si sconfigge un nemico da terra può essere molto stressante non riuscire a completare alcuni eventi per mancanza di utenti; infatti i combattenti npc aiutano, ma molto spesso durano poco e ci si ritrova completamente soli, e rianimarli richiede tempo. Sarà colpa del server poco popolato, ma recentemente ho notato scarsità di utenti, e questo può essere fastidioso; è vero che la cosa bella di questo MMORPG è che è esplorabile anche senza essere costretti a creare un party, ma per ora la mia esperienza è stata molto solitaria. Non escludo per niente la possibilità di entrare in una gilda, non ho ancora visto nulla di questo gioco e sarà interessante analizzare il comparto cooperativo e PVP. Da segnalare che nonostante la frenesia dei combattimenti e l’accalcarsi di mostri e personaggi negli eventi se si ha un buon computer ed una buona connessione non c’è un filo di lag, e l’esperienza è veramente notevole.

 

Nota negativa per i controlli, ma credo che siano dovuti alla poca abitudine che ho con questo nuovo notebook e la mancanza di mouse (ebbene si XD): molto spesso il mio personaggio attacca mostri a caso e causa situazioni difficili, ed è abbastanza fastidioso muovere manualmente la telecamera ogni minuto. Per quanto riguarda la storia per adesso ho fatto molto poco, ma data la mole di situazioni, di subquest e personaggi credo che ci capirò molto poco, sono convinto che per seguire tutto in maniera chiara sia necessario tenersi un diario, giocare almeno un’ora ogni due giorni ed essere vigili; di base so di essere prescelto per combattere i temibili draghi che si stanno risvegliando, e che mi devo formare per divenire un valoroso combattente. Credo però che GW2, oltre che essere la tua storia, è la storia di un mondo in continua evoluzione, pieno di popoli diversi, ognuno con le sue lotte ed i propri princìpi, non soltanto a livello di società ma anche nel singolo: anche il più semplice degli npc ha qualcosa da raccontare, un problema che lo affligge per il quale richiede aiuto. Sta a me quindi dedicarmi completamente a questo mondo o seguirlo per linee primarie, e l’ultima opzione sembra essere quella per me, avendo poco tempo e volendo giocare più volentieri a saghe per console: da qui si nota che comunque questo MMORPG è adatto sia al casual che all’hardcore gaming, con le sue molteplici modalità e situazioni. Di certo mi interesserà anche provare qualche altra razza e classe, anche per vedere altri magnifici luoghi che potrei non raggiungere mai con un solo personaggio. Si conclude qui la mia prima analisi di un MMORPG veramente valido, che merita molto di più del rivale World of Warcraft, già dai tempi di Guild Wars 1. Se avete voglia di giocare con me od invitarmi nella vostra gilda, non esitate a scrivere per email o commentare!

                                                   



 

 

 

 

 

 

 

Rain

Articoli Correlati:

About

Amante dei videogiochi di nicchia e della natura, il mio scopo è trovare la vera essenza dei titoli che gioco attraverso analisi filosofica, musica ed emozioni.

You can leave a response, or trackback from your own site.

Commenta con Facebook

4 Responses to “I miei primi passi su Guild Wars 2”

  1. gio scrive:

    Ciao,
    ho da poco acquistato un asus n56vz e ho scoperto con grandissima delusione che non riesco a far girare bene GW2 come immaginavo.

    Potresti indicarmi che consigli/impostazioni arena net ti ha suggerito?

    Grazie

    • Rain scrive:

      Ciao! Ho avuto anche io problemi, chiedendomi come fosse possibile un tale sbalzo di fps su questo notebook; allora devi andare in pannello di controllo nvidia, da li vai su regola le impostazioni d’immagine, clicca su usa la mia preferenza mettendo in risalto e sposta tutto su prestazioni. Poi vai su impostazioni physx e seleziona il processore geforce gt650. Fatto questo vai su gestisci impostazioni 3d, e fai questi cambiamenti su impostazioni programma scegliendo gw2 exe (se non dovesse funzionare fai questi cambiamenti su impostazioni globali): accelerazione multi schermo scegli modalità prestazioni a schermo singolo; modalità gestione dell’alimentazione scegli preferisci prestazioni massime; sincronizzazione verticale scegli usa l’impostazione dell’applicazione 3d. Applica e salva tutto e apri gw2; vai su impostazioni grafiche, metti 60hz, frame limiter a 60fps, reflections none, e spunta la sincronizzazione verticale. Credo che potrai giocare a prestazioni high solo con l’alimentazione, altrimenti devi stare su medio. A volte regge anche best appearance, dipende dalla connessione e dalla location. Ti accorgerai che la geforce è in funzione perché le ventole scaldano discreto. Fammi sapere se funziona!

      • gio scrive:

        Sei davvero un grande, adesso il gioco va una favola :)
        Sono davvero contento, avevo quasi il sospetto di aver buttato i miei soldi.

        Grazie mille!

        • Rain scrive:

          Sono contento che funzioni anche a te!! Non abbiamo buttato via i soldi, è un ottimo notebook solo che la nvidia spesso fa come le pare e per attivare le prestazioni si deve penare un po’! Buona avventura su gw2!

Leave a Reply

 

Designed by Oyun - For Green Hosting