Premio Drago D’Oro 2014: tutti i vincitori

file-page1

file-page1Come vi avevamo annunciato, ieri sera si è tenuta la serata di premiazione del Premio Drago D’Oro, il premio Italiano dedicato ai videogiochi, che celebra le eccellenze del mondo videoludico e promuove il valore artistico e culturale del medium.

La palma di Gioco dell’Anno è andata a Destiny, che ha anche vinto come Miglior Sparatutto e Miglior Gameplay.
Dragon Age: Inquisition vince invece la battaglia dei voti trionfando come titolo “Scelta del Pubblico”.

Da segnalare il grande successo dei ragazzi di Ovosonico, che con il loro Murasaki Baby hanno vinto come Miglior Gioco Indipendente e Migliore Realizzazione Artistica nella categoria Drago D’Oro Italiano, e Miglior Platform.

Eccovi tutti i vincitori:

  • VIDEOGIOCO DELL’ANNO: Destiny
  • SCELTA DAL PUBBLICO: Dragon Age: Inquisition
  • GIOCO PIÙ VENDUTO DELL’ANNO: FIFA 15
  • MIGLIOR PERSONAGGIO: Bayonetta (Bayonetta 2)
  • MIGLIOR SCENEGGIATURA: The Last of Us: Left Behind
  • MIGLIOR COLONNA SONORA: Transistor
  • MIGLIOR DLC/ESPANSIONE: World of Warcraft: Warlords of Draenor
  • MIGLIOR GRAFICA: Assassin’s Creed: Unity
  • MIGLIOR AMBIENTAZIONE: Assassin’s Creed Unity
  • MIGLIOR GIOCO DI RUOLO: Dark Souls II
  • MIGLIOR GAMEPLAY: Destiny
  • MIGLIOR ACTION-ADVENTURE: La Terra di Mezzo: L’Ombra di Mordor
  • MIGLIOR CASUAL: Super Smash Bros Wii U
  • MIGLIOR SPARATUTTO: Destiny
  • MIGLIOR STRATEGICO: HearthStone: Heroes of Warcraft
  • MIGLIOR GIOCO INDIPENDENTE: The Vanishing of Ethan Carter
  • MIGLIOR PLATFORM: Murasaki Baby
  • MIGLIOR SPORTIVO: PES 2015
  • MIGLIOR GIOCO DI CORSE: Mario Kart 8
  • MIGLIOR APP: Monument Valley
  • PREMIO SPECIALE DELLA GIURIA: Valiant Hearts: The Great War

Premio Drago D’oro Italiano

  • MIGLIOR VIDEOGIOCO INDIPENDENTE: Murasaki Baby
  • MIGLIOR REALIZZAZIONE ARTISTICA: Murasaki Baby
  • MIGLIOR REALIZZAZIONE TECNICA: Sbk14 Official Mobile Game
  • MIGLIOR GAME DESIGN: In Space We Brawl

 

Articoli Correlati:

Marco Patrizi

About

Marco Patrizi inizia a videogiocare a circa 6 anni col mitico Commodore 64 e i coin-op delle sale giochi (di cui sente la mancanza). Da allora, di console in console, non ha mai smesso di menar di pollici sui joypad. Ha seguito ogni generazione di console, giocando a quello che poteva e leggendo del resto, sulle riviste specializzate prima e sui siti internet poi. Scrive recensioni e articoli da diversi anni per realtà online piccole e grandi. Potete trovarlo a straparlare di robe random sul suo blog: http://www.oneinchpunch.it/

You can leave a response, or trackback from your own site.

Commenta con Facebook

Leave a Reply

 

Designed by Oyun - For Green Hosting