Naoki Yoshida non vuole commettere altri errori con A Realm Reborn

Sono pesanti le parole dell‘art director Naoki Yoshida che predirebbe un possibile collasso della Square-Enix se anche A Realm Reborn dovesse rivelarsi un flop; è stata quindi prestata massima attenzione ad ogni singolo dettaglio per soddisfare i fan e portare un prodotto finale perfetto, sia nella versione PC che in quella PS3.

Gli sviluppatori, ai tempi di Final Fantasy XIV, furono addirittura sorpresi quando seppero che Square-Enix voleva pubblicare un prodotto così disastroso e sicuramente non pronto all’uscita: oltre alle scarse vendite, la società si trovò a dover sospendere gli abbonamenti mensili degli utenti e perdere tempo nel rilasciare patch che potessero risolvere i numerosi problemi. Una cosa del genere non dovrà assolutamente ripetersi, perchè la società avrebbe già rischiato il collasso.

Nella mia opinione, è possibile che tale affermazione di Yoshida possa essere un po’ esagerata, e che possa servire ad attirare attenzione e vendite; il gioco uscirà anche per PS3, quindi avrà vendite più sostanziose, e con una distribuzione controllata l’eventuale perdita potrebbe essere contenuta: è pur sempre vero che l’azienda è in ribasso negli ultimi anni, sia per la crisi, per la qualità inferiore dei videogiochi distribuiti e per le calamità naturali (terremoti), ma si tratta comunque di un colosso che ha ormai molte sedi ed una grossa influenza in borsa.

Vediamo infine che cosa ci riserverà A Realm Reborn, che pur non essendo un episodio single player ha le carte in tavola per competere con i maggiori MMORPG del momento.

Rain

Articoli Correlati:

About

Amante dei videogiochi di nicchia e della natura, il mio scopo è trovare la vera essenza dei titoli che gioco attraverso analisi filosofica, musica ed emozioni.

You can leave a response, or trackback from your own site.

Commenta con Facebook

Leave a Reply

 

Designed by Oyun - For Green Hosting