Square Enix Show Case – Una finestra sulla Square Enix

 

Immaginatevi di essere a Tokyo. Fatto? Ecco, ora la mia domanda per voi è: “Quale gamer, ritrovandosi a Tokyo, non avrebbe voglia di andare a vedere l’unico Square Enix Store al mondo?”. Ebbene trovandoci nella situazione di cui sopra, anche noi appena arrivati abbiamo deciso di andarci. Quindi la prima sera nella capitale nipponica, ci siamo recati all’internet cafè sotto casa e abbiamo cercato informazioni riguardanti al luogo e come arrivarci. Come prima cosa andiamo quindi sul sito dello Square Enix Show Case, dove si legge con piacere che il negozio è composto da 2 piani (stavo fremendo) e si trova a 15 minuti a piedi dalla fermata di Shinjuku o, ancora meglio, a 5 minuti a piedi dalla fermata Hatsudai della Keio New Line.

Armati quindi di buona volontà, di mattina ci rechiamo alla metro e arrivati… ci troviamo in mezzo al nulla. Capiamoci, non in aperta campagna, siamo comunque in mezzo a Tokyo, ma questa zona in particolare è solo densa di grattacieli, essendo gli unici esercizi commerciali nei dintorni due convenient store. Personalmente il mio primo pensiero è stato: “Ma può essere che l’unico negozio al mondo della Square Enix, sia qui nel vuoto?”. Ebbene si, lo SE Store si trova in un luogo grazie al quale le uniche persone che vi entreranno saranno fan che si sono andati a cercare l’indirizzo, non penso che sia mai capitato che qualcuno camminando su quella strada abbia detto: “Uh guarda, lo Square Enix Shop, entriamo!”.

Ad ogni modo, camminando arriviamo in vista del negozio e qui, nonostante la zona di Tokyo un po’ “fuori target”, non posso dire di non aver sbavato neanche un po’ alla vista dell’ingresso. contornato da due enormi vetrate, una dedicata a Kingdom Hearts e una a Dragon Quest, stava lì, già decorato per Halloween. Inoltre davanti all’entrata c’è una zona arredata con sedie e tavolini per fermarsi e controllare il proprio 3DS e lo Streetpass.

Entrati nello store quindi ci ritroviamo davanti una serie di scaffali con peluche (molti peluche) e poi, lungo tutte le mura dell’edificio, altre librerie con giochi, colonne sonore, trading cards, un po’ di tutto insomma, in uno spazio che però sarebbe definibile come piccolo tutto sommato. Cominciamo a girarci tutto il primo piano e notiamo con poco piacere che la merce in vendita oltre a essere in pesante sovrapprezzo (e questo me lo aspetto sempre da negozi ufficiali di qualsivoglia casa produttrice) non è nulla di eccessivamente difficile da trovare in qualsiasi altro negozio dedicato ai videogiochi. Ora, non so voi ma quando in un negozio ufficiale mi aspetto di trovare qualcosa che non posso trovare altrove (magari neanche su internet), non CD, Videogiochi, Carte e Peluche che francamente avevo già visto in 10 altri negozi (che anzi avevano pure qualcosina in piú). Io comunque ero deciso a prendermi la maglietta del 25esimo anniversario di Final Fantasy, quindi mi sono diretto verso l’angolo di vestiario (letteralmente, un angolo), guardo le magliette e scopro con sommo dispiacere che il prezzo è fissato a 40 Euro, per delle magliette che avevo già visto il giorno prima ad Akihabara a 25 Euro. Cominciando quindi a guardarmi intorno per evitare di fare danni, faccio un passo avanti verso le 4 sciarpe esposte, 2 di Kingdom Hearts e 2 Final Fantasy VII. Assolutamente stupende capiamoci, il loro unico difetto era costare rispettivamente 100 euro e 70 euro.

Sephiroth Statua Square Enix ShopSaliamo quindi al “secondo piano”, che in effetti secondo piano non è, dato che sono letteralmente 4 scalini, per arrivare alla sezione Square Enix Products e ritrovarci davanti lui, Sephiroth. L’area è stupenda, completamente in marmo nero, minamilista, proprio come ci si aspetta dalla Square Enix, che tanto si impegna per essere alla moda e fashion. La statua di Sephiroth incassata nel pavimento è meravigliosa e non si può non rimanere a bocca aperta senza fare miliardi di foto, inoltre sono esposte le action figure prodotte dalla Square Enix e poi, tutti i prodotti di bigiotteria della SE (i quali prezzi sono ben noti a tutti penso!). Oltre ai gioielli tra l’altro sono in vendita i profumi di Cloud e Sephiroth, sempre a 70 Euro l’uno, ovviamente e, dei prodotti per il 25ennali quali mug, borracce e action figure, quasi tutto era sold out. Ancora una volta mi sono ritrovato quindi a pensare che, per quanto mi concerne, uno store ufficiale, soprattutto nel caso che sia l’unico al mondo, non dovrebbe avere nulla (o per lo meno quasi nulla) di esaurito.

 

So che potrebbe sembrare stupido, ma quando si è il porta bandiere di una software house si deve mirare a fare la migliore presentazione possibile e questo negozio non ci riesce. Non ho avuto assolutamente nulla da ridire riguardo alla musica (ovviamente bellissima) o la presentazione in se, ma riguardo alla merce, i prezzi decisamente troppo alti, non tanto per i prodotti ma perchè la maggiorparte delle cose si possono trovare fuori a meno e quelli che non si possono trovare fuori (ma solo sul sito Square Enix oltre allo Store fisico) erano esauriti. Il prezzo minimo della bigiotteria, senza contare i portachiavi, era di 80 Euro per l’anello di Squall (che tra l’altro stava a 60 Euro 3 anni fa). Inoltre mi aspettavo che ci fosse qualcosa di piú oltre allo Store nudo e crudo, un angolo bar magari (al Ghibli Museum per esempio si può ordinare il cappuccino con disegnata sopra un illustrazione da uno dei film) o una parte Arcade, dato che la SE produce anche molti giochi per le sale giochi (tipo Lord Of Vermilion, per il quale era possibile comprare le carte ma che ormai non si trova piú nelle sale giochi) o almeno una DS Zone che dia la possibilità di scaricare qualcosa di esclusivo sul proprio 3DS. La scelta dei prodotti del negozio è minima, sebbene possa sembrare paradossale, il merchandising è poco, soprattutto quello rivolto al 25esimo anniversario di Final Fantasy, ridotto a 2-3 articoli di cartoleria, 2 magliette, un mazzo di carte e qualche peluche, neanche il Final Fantasy 25th Anniversary Ultimate Box era in esposizione. Non erano presenti inoltre molte (per non dire tutte, visto che poche ce ne erano) Action Figure (neanche le Master Arms Replica erano esposte), non era in vendita alcuna novel o ultimania o altri prodotti degli Anime e Manga prodotti dalla Square Enix (Fullmetal Alchemist, Higurashi no Naku Koro ni e Kuroshitsuji, tanto per dirne alcuni), questo comparato per esempio all’Evangelion Store (in mezzo ad Harajuku) che vende anche prodotti per la casa e custodie per cellulari, caricabatterie e portadocumenti della Nerv, trovabili solo in quel negozio (tranne per poche cose), mi sembra eccessivamente poco. In generale quindi, Sephiroth a parte lo Square Enix Show Case si presenta come un negozio per nerd come tanti che ha anzi poca scelta e prezzi decisamente troppo alti per il servizio reso.

Apolide

Articoli Correlati:

Mauro "Shindeor" Piccillo

About

Nato a Pisa e trasferitosi successivamente in vari luoghi europei, Mauro trova la sua stabilità nei videogiochi e uno spiccato interesse per il Giappone, elementi che lo porteranno a una laurea in Lingua e cultura Giapponese (della quale non si pente affatto), un periodo di soggiorno prolungato su suolo nipponico e successivamente un Master in grafica 3D. Non ama parlare di se in terza persona, ma quando ce ne è bisogno è sempre pronto.

You can leave a response, or trackback from your own site.

Commenta con Facebook

Leave a Reply

 

Designed by Oyun - For Green Hosting