Romics Primaverile 2014 – Il resoconto

DAV_8499

romics 2014

E anche questa primavera si è concluso l’appuntamento con il Romics, festival del fumetto, animazione e games, tenutosi da giovedì 3 a domenica 6 aprile alla Nuova Fiera di Roma.
Noi di EIR Games c’eravamo e abbiamo girato per la fiera facendoci coinvolgere dall’atmosfera  festosa.
IMG_20140405_153743Soprattutto il sabatotra i padiglioni si potevano incrociare molte famiglie con baby cosplayer al seguito e tante persone adulte in cosplay, che ci hanno emozionato e riportato indietro nel tempo con costumi simpatici e ben realizzati come i fantastici signori vestiti  da Signora Minù, Maga Magò e Poldo. Tenerissimi, avevano al seguito i nipotini e vederli girare per la fiera cercando di capire chi fossero gli altri personaggi era l’immagine emblematica del Romics: non solo una fiera per appassionati del settore, ma per tutti.
Da brava fan della serie, nello spazio Vigamus ho menato un po’ le mani con Dragon Ball Z: Battle of Z; poi abbiamo un po’ tutti messo alla prova noi stessi con Dark Souls II e infine ci siamo rilassati con Pac-Man e le Avventure Mostruose.

Ovviamente abbiamo anche seguito con attenzione la gara cosplay del Romics, ma per questo vi lascio al reportage del nostro esperto inviato, Lorenzo “Mukkle” Micheletti!

Come ogni fiera del fumetto che si rispetti, anche questa ha avuto la sua gara cosplay. Nonostante non ci fossero in palio premi prestigiosi come la selezione del “WCS” o dell’“Eurocosplay”, assegnati nella precedente edizione autunnale, e nonostante i partecipanti siano stati in numero inferiore, sia  la qualità  della realizzazione dei costumi che la capacità interpretativa sono state di ottimo livello.  Inoltre, in aggiunta alla classica formula del contest  “Romics Cosplay Award”, si sono svolte le selezioni italiane per il “Nippon World Karaoke Grand Prix Cosplay”. Solo 5 i premi in palio, ma per rendere più competitiva la gara è stato assegnato un premio già presente nella scorsa edizione primaverile del Romics: un viaggio in Giappone.

Entrando nel vivo della gara, l’esiguo numero di partecipanti ne ha indubbiamente ridotto  la durata rispetto ad altre competizioni dello stesso genere, anche se le esibizioni delle varie categorie (singolo femminile, singolo maschile e gruppi/coppie) sono state intervallate dalle performance dei partecipanti  alla gara di karaoke.

Tra i costumi femminili, grandi emozioni ha suscitato una fantastica versione di Katniss Everdeen da Hunger Games e una bellissima Giselle da Come d’incanto, le quali hanno conquistato pubblico e giuria per l’accuratezza dei costumi e per la capacità interpretativa. Nella categoria singoli maschili a entusiasmare il pubblico sono state diverse esibizioni, a  partire da uno spacemarine direttamente da Warhammer che ha sicuramente presentato il cosplay più innovativo del contest: un fantastico robottino animatroico che ha interagito con il pubblico .   Abbiamo inoltre ammirato un EVA-01 davvero molto bello e un Loki molto ben curato che è stato l’unico ad interpretare un personaggio senza bisogno di indossare una maschera.  La seconda coppia canora per il karaoke ha portato in gara una fantastica esecuzione di “We are!” di One Piece con tanto di introduzione (fuori programma) eseguito interamente in giapponese senza utilizzo di sottotitoli.
Infine sono saliti sul palco i gruppi e le coppie, che gli esperti del settore  avrebbero preferito vedere in due categorie distinte ma di questo parleremo in seguito.
Dopo le ultime tre esibizioni di karaoke del contest,  la giuria ha  deliberato i vincitori di ogni singola categoria :
MIGLIOR COSTUME FEMMINILE: Tatiana Motta / Katniss Everdeen – Hunger Games
MIGLIOR COSTUME MASCHILE: Matteo Simoni / Ultramarine – Warhammer 40.000
MIGLIOR GRUPPO: Sara e Silvia Lapucci / Warrior & Archer – Silkroad Online
MIGLIORE INTERPRETAZIONE: Massimiliano Catalano ed Elettra Di Curzio / Seiya & Athena – Saint Seiya
PREMIO GIAPPONE: Matteo Simoni / Ultramarine – Warhammer 40000
SELEZIONE KARAOKE: Giulia Morelli
Come per ogni manifestazione che si rispetti, ho avuto modo di  riscontrare sia i lati positivi  che  quelli negativi rispetto alla scorsa edizione di ottobre realizzata in collaborazione con Mediaset. Il palco è stato ridotto e l’impianto luci è risultato più “povero” rispetto al precedente. Come detto in precedenza, istituire una categoria unica per gruppi e coppie forse non è stata la scelta più azzeccata, soprattutto poiché non ci sono stati molti partecipanti da selezionare e c’è stato tempo a sufficienza per l’esibizione di tutte le categorie, anche considerando che non erano previsti ulteriori eventi.  
Sulla scelta dei premiati ovviamente non ci si può esprimere in quanto è un voto insindacabile, ma forse la decisione di dare due premi a un solo partecipante ha ridotto lo spettacolo.

Prossime gare cosplay in programma sono quelle del Comicon di Napoli, in programma sabato 3 maggio 2014 per la selezione della seconda rappresentante italiana all’Eurocosplay di Londra, e domenica 4 maggio 2014 sempre al Comicon per il “Comicon Cosplay Challenge 2014”. Noi ci saremo e voi?

Per questa edizione primaverile del Romics è tutto! Se volete vedere tutte le nostre foto della fiera, venite sulla nostra pagina di Facebook!

Articoli Correlati:

bloodyladyrinoa

About

A 10 anni chiede per Natale la Play Station al padre, dopo aver passato l'infanzia a scroccare videogames ai suoi amici maschi (ormai stufi di farsi stracciare a Street Fighter da una ragazzina). Scopre in età adolescenziale i grandi classici, ma intanto ha già perso la testa per Final Fantasy e gli (j)rpg. Il suo sogno è creare videogiochi contraddittori pieni di unicorni e principesse con spade a due mani.

You can leave a response, or trackback from your own site.

Commenta con Facebook

Leave a Reply

 

Designed by Oyun - For Green Hosting