Takehiko Terada parla del futuro di Bravely Default

Silicon Studio

Silicon Studio

CVG ha pubblicato oggi un’intervista a Takehiko Terada, presidente di Silicon Studio, nella quale sono state fatte una serie di affermazioni decisamente interessanti per il futuro del fortunatissimo Bravely Default e della società in generale.

Ecco per voi un riassunto di quanto detto:

Silicon Studio - 4

Silicon Studio ha presentato in questi giorni alla GDC un engine di post-effect denominato Yebis 2 (ne avevamo già parlato poco tempo fa in riguardo al sito teaser pubblicato dall’azienda stessa). Questo engine grafico può essere utlizzato nel creare scenari aggiungendo effetti che contribuiscono a rendere la grafica decisamente più realistica, offrendo una gamma di effettistica decisamente varia, dall’High Dynamic range glare, al motion blur.

Bravely Second - Magnolia

Il presidente Takehiko si è invece sbottonato pochissimo sulla loro collaborazione con Sony per Project Morpheus, diventando molto più loquace non appena il discorso è scivolato sulla serie di Bravely Default. Lo sviluppo di Bravely Second sarebbe infatti cominciato 6 mesi fa, a settembre e, cosa ben più interessante, si è parlato parecchio dello sviluppo per 3DS del titolo. Terada ha infatti detto che ogni scena è sviluppata per rendere al massimo in visione stereoscopica, per dare un ampio senso di profondità, ma ha anche aggiunto che si sta parlando di utilizzare altre piattaforme in futuro. Riguardo al sequel, ha dichiarato che non si tratta di una saga in stile Final Fantasy con storie a sé stanti, ma che in effetti aggiungerà a quanto visto finora, e che in futuro prevede di continuare ulteriormente con numerosi titoli, dichiarando che prima o poi potrebbero scegliere di cambiare il mondo di ambientazione, ma sicuramente non per ora.

Ultimo punto da toccare per questo riassunto è la dichiarazione di Takehiko Terada di “voler fare in futuro anche giochi realistici, non come Bravely Default” e visto quanto Yebis 2 abbia da offrire penso proprio che Silicon Studio sia all’altezza di questo desiderio.

 

Insomma, dobbiamo aspettarci un Bravely su PS Vita? Voi che ne pensate?

Articoli Correlati:

Mauro "Shindeor" Piccillo

About

Nato a Pisa e trasferitosi successivamente in vari luoghi europei, Mauro trova la sua stabilità nei videogiochi e uno spiccato interesse per il Giappone, elementi che lo porteranno a una laurea in Lingua e cultura Giapponese (della quale non si pente affatto), un periodo di soggiorno prolungato su suolo nipponico e successivamente un Master in grafica 3D. Non ama parlare di se in terza persona, ma quando ce ne è bisogno è sempre pronto.

You can leave a response, or trackback from your own site.

Commenta con Facebook

Leave a Reply

 

Designed by Oyun - For Green Hosting