Oculus Rift per tutti

Il modello destinato al consumo non sarà "un gioco per persone ricche"

Oculus Rift

Oculus Rift

Il fondatore Palmer Luckey promette che, quando verrà prodotto per il consumo l’Oculus Rift, il prezzo non sarà esagerato.

“Il prezzo ancora deve essere deciso, ma ho sempre detto che se dovessimo produrre una realtà virtuale che la gente poi non può permettersi, allora potrebbe anche non esistere per molte persone. Non vogliamo creare un gioco per ricconi o uno strumento per ricerche,” ha detto Luckey alla GamesIndustry.
“Vogliamo fabbricare un set VR che tutti siano in grado di comprare”, e ancora “Non stiamo facendo delle ricerche per vedere quale sarebbe il prezzo massimo che la gente sarebbe disposta a pagare, semplicemente vogliamo venderlo al prezzo più basso senza mandare in rovina la nostra azienda.”
In una precedente intervista il CEO Brendan Iribe ha affermato che il prezzo iniziale di vendita dovrebbe essere di $300 (circa 200€).

Il problema maggiore che incontra l’Oculus Rift è infatti quello dei software a lui dedicati e trovare fondi e aziende che scommettano sulla sua produzione. Dopotutto sono i contenuti quelli che fanno vendere, e non si può mettere in mercato qualcosa ad un prezzo spropositato sperando che il resto cada magicamente dal cielo.

“Non siamo ancora in una posizione favorevole e non possiamo quindi produrre numerosi devices gratuiti, stiamo però lavorando con la EVE Valkyrie e altre etichette indie, piccole e grandi.”
“Il problema sta infatti nel fatto che è già rischioso trovare fondi per la produzione di un normale gioco e chi investe deve scommettere solo sulla riuscita di quest’ultimo; per la realtà virtuale devono invece scommettere non solo sul videogame, ma anche sulla stessa produzione del VR. Sono scommesse più difficili, più a lungo termine”.

“Ovviamente noi sappiamo che la produzione del nostro Oculus Rift sarà di successo quindi scommettiamo solo sui titoli da produrre e proprio per questo, al momento, stiamo investendo alcuni dei nostri fondi nei contenuti”.

Cosa ne pensate? Se il prezzo fosse davvero di 200€ sareste disposti a comprarlo?

Himejelly

Articoli Correlati:

himejelly

About

Jasmine aka Himejelly è una ragazza di Roma, appassionata di videogames ma restia a definirsi una gamer. Ama gli RPG, JRPG, picchiaduro, visual novel, dating sim... E se ci sono ragazze carine come pg potete essere sicuri di renderla una persona felice! Studia lingue e letterature e spera che la sua laurea le permetta di entrare come traduttrice nel mondo dei videogiochi.

You can leave a response, or trackback from your own site.

Commenta con Facebook

Leave a Reply

 

Designed by Oyun - For Green Hosting