Castlevania: Lords of Shadow 2 la risposta di Álvarez

"Bisogna essere ciechi o stupidi per dargli un 4/10"

castlevania Lords of shadow 2

castlevania Lords of shadow 2

Castlevania: Lords of Shadow 2 non smette di far parlare di sé e questa volta è Enric Álvarez a prendere la parola e a commentare le recensioni che l’ultimo titolo della MercurySteam ha ricevuto.

L’intervista di cui parleremo è stata condotta prima che uno dei membri dello staff condannasse Álvarez sottolineando il clima di terrore e dispotismo che ha portato alla produzione di un gioco simile; queste ultime affermazioni non sono però ancora state confermate o negate dalla Konami, quindi per ora la cosa migliore è cercare di farsi una propria idea sull’accaduto! In ogni caso, se non avete ancora letto i vari attacchi mossi ad Álvarez vi rimandiamo al nostro precedente articolo!

In un’intervista con la Eurogamer Spain è stato chiesto ad Álvarez di commentare le recensioni ben poco positive ricevute dal suo Castlevania: Lords of Shadow 2 ed in particolare quella di Edge, un misero 4/10.
È stato infatti chiesto ad Álvarez se la causa delle numerose recensioni poco incoraggianti fosse proprio il fatto che la review fatta da Edge avesse a sua volta influenzato le successive, e questa è stata la sua risposta: “Questa è una questione molto importante. Alcune pubblicazioni riescono a creare delle tendenze dalle quali le altre riviste non riescono poi a deviare e finiscono per ribadire semplicemente ciò che è stato in precedenza detto da altre testate. Anche il primo Castlevania: Lords of Shadow, che si era meritato un 85 su Metacritic, aveva ricevuto delle review negative da parte di altri siti ma questo non significa che il gioco non fosse di alta qualità. Edge ha semplicemente apprezzato il primo titolo e non questo, ma quello che poi è successo non è di certo giusto. Bisogna essere stupidi o ciechi per recensire con un 4/10 un gioco di qualità come questo. Un 4/10 spinge le persone a credere che si parli di qualcosa di penoso, fatto male, che abbia problemi, che non riesca a funzionare bene con grafiche di alto livello; proprio per questo, non credo che LoS2 si meriti un voto che lo paragoni a giochi di bassa qualità.”

Alla domanda riguardante le recensioni della stampa in generale Álvarez ha poi continuato: “Devo pensarla in maniera positiva, e sono contento che queste persone scrivano articoli sui giochi invece di crearli. Devo prenderla bene, altrimenti finirei per darmi ad altro. E poi, ci sono comunque delle persone che lo hanno apprezzato. Ogni gioco ha dietro un lavoro realmente complesso alle sue spalle e credo che a volte la stampa non abbia un personale abbastanza qualificato per giudicare le cose per come sono e non per come vorrebbero che fossero.

“Ovviamente si parla di opinioni, e ogni opinione deve essere rispettata, ma non bisogna confondere una recensione ed un’analisi. Un’analisi infatti analizzerà l’oggetto, mentre il soggetto è ciò di cui si deve preoccupare la recensione […]”.

“Questo rimane comunque un problema importante da trattare: queste recensioni influenzano le persone e la loro decisione di comprare o meno un gioco e creano anche problemi ai creatori del titolo stesso; siamo in un mondo in cui la semplificazione e l’informazione sono all’ordine del giorno e si classificano spesso i developer in base a cosa Metacritic afferma. Non fraintendetemi, ci sono tantissime persone che sono brave a parlare di videogiochi e che hanno un’opinione valida.

“Bravi giornalisti hanno parlato male del primo LoS, in questo caso non si tratta di quale opinione fosse giusta o sbagliata ma del fatto che si deve conoscere ciò di cui si parla. Quando dici in una review che la texture o la grafica di un videogioco non è alta devi avere conoscenze sull’argomento. Una recensione non può essere invece «Non mi piace e quindi è brutto», questo è solo un esempio di arroganza.”

Voi cosa ne pensate? La stampa non è davvero in grado di recensire dei videogiochi? Ed è davvero questo il motivo delle numerose recensioni negative ricevute da Castlevania: Lords of Shadow 2? Fateci sapere!

Himejelly

Articoli Correlati:

himejelly

About

Jasmine aka Himejelly è una ragazza di Roma, appassionata di videogames ma restia a definirsi una gamer. Ama gli RPG, JRPG, picchiaduro, visual novel, dating sim... E se ci sono ragazze carine come pg potete essere sicuri di renderla una persona felice! Studia lingue e letterature e spera che la sua laurea le permetta di entrare come traduttrice nel mondo dei videogiochi.

You can leave a response, or trackback from your own site.

Commenta con Facebook

Leave a Reply

 

Designed by Oyun - For Green Hosting