Intervista al producer di Natural Doctrine

Natural Doctrine Logo

Natural Doctrine Logo

In occasione di un’intervista per PS4 Creator, il producer Kensuke Tanaka ha parlato della sua passione per gli RPG strategici e dei suoi obiettivi in termini di gameplay per Natural Doctrine.
Eccovela tradotta in italiano:

«Per me gli SRPG uniscono il gusto e l’emozione di un gioco di ruolo assieme alla necessità di pensare, di strategizzare e al divertimento d’ingegno che si ottiene da un gioco strategico. Credo che sia un genere fantastico che mette assieme emozioni e intelletto. È eccitante come giocandoci ti porti a voler avanzare. La difficoltà nell’avanzamento e nelle lotte è, in qualche modo, parte del divertimento.
Invece di mantenere le cose nello stesso modo in cui sono sempre state (nell’ambito degli SRPG) vorremmo evolvere le cose e metterci alla prova provando a fare qualcosa di diverso. Questo è Natural Doctrine.»

«Credo che la PlayStation 4 abbia molto potenziale in sé. Le feature online saranno fondamentali. Credo che creare feature online per un SRPG potrebbe portare nuove possibilità e modi di godersi i gioco.
Quando ci si diverte con un SRPG ci si immerge creando delle strategie e avanzando nel gioco, il che è normale, e lo si fa proseguendo nella storia da soli in modalità single player. Con le abilità acquisite si potrà competere con altri giocatori in una modalità multiplayer.
Credo che rappresenterà una buona metà dell’appeal del gioco. O almeno è quello che continuiamo a tenere in mente durante lo sviluppo del gioco. Ovviamente si potrà cooperare con altri giocatori per abbattere nemici difficili. Parte del divertimento sarà vedere quanto si riuscirà a sopravvivere contro altri giocatori grazie alle proprie tattiche e strategie perfezionate.»

«Attualmente stiamo preparando per Natural Doctrine un pacchetto niente male chiamato “Take-out Pack” che permetterà di giocare quanto volete a casa su PlayStation 4 e su PS Vita quando dovete uscire. Questo pacchetto sarà molto vantaggioso rispetto ad avere solo una singola copia, e mi farebbe molto piacere che giocaste sia su PlayStation 4 che PS Vita.»

Per i giappofoni, ecco il video dell’intervista:

XenoBahamut

Articoli Correlati:

Marco Patrizi

About

Marco Patrizi inizia a videogiocare a circa 6 anni col mitico Commodore 64 e i coin-op delle sale giochi (di cui sente la mancanza). Da allora, di console in console, non ha mai smesso di menar di pollici sui joypad. Ha seguito ogni generazione di console, giocando a quello che poteva e leggendo del resto, sulle riviste specializzate prima e sui siti internet poi. Scrive recensioni e articoli da diversi anni per realtà online piccole e grandi. Potete trovarlo a straparlare di robe random sul suo blog: http://www.oneinchpunch.it/

You can leave a response, or trackback from your own site.

Commenta con Facebook

Leave a Reply

 

Designed by Oyun - For Green Hosting